Studio Gennai
Pisa
via San Bernardo, 6
348 8243760 FAX
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
Viaggio nella Parola
dal 10/1/2009 al 11/2/2009
17-19.30, feriali
050 501628

Segnalato da

Studio Gennai




 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




10/1/2009

Viaggio nella Parola

Studio Gennai, Pisa

La collettiva vede la partecipazione dei piu' noti poeti visivi italiani e stranieri e di altri artisti che nella loro ricerca hanno preso in considerazione la parola quale elemento determinante il loro linguaggio e la loro poetica. Il percorso espositivo concentra l'attenzione sul segno grafico della scrittura come segno primigenio, puro ed essenziale.


comunicato stampa

La PAROLA.

La PAROLA è di per sé monumentale ma aspetta ancora un monumento degno della sua grandezza. Quante PAROLE abbiamo detto e scritto sulla PAROLA? Eppure anche se le abbiamo tutte dette e scritte, altre ancora ne dovremo con grande sforzo dire e scrivere, anche perché non siamo più fatti tali che la PAROLA, come un tempo, ci venga graziosamente a visitare. Eccoci dunque qui a evocare questa PAROLA, anche per definirla, come sempre, rabbiosamente in ritardo e fuori campo.

C’è molto di ansioso nella PAROLA che cerchiamo, su queste PAROLE che la cercano, le PAROLE che forse ci resta da dire e scrivere, che forse non si realizzeranno, e ancora una volta rimarrà solo un sogno, un’idea, un progetto, quello di un monumento alla PAROLA. Progetto di monumento alla PAROLA

di Lamberto Pignotti (dal catalogo)

La mostra Viaggio nella parola /Journey into the Word, organizzata alla Spezia dal Circolo Culturale /Galleria “Il Gabbiano” – Arte Contemporanea, Fernando Andolcetti, Cosimo Cimino, Mario Commone, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia / Fondazione Eventi s.r.l. Unipersonale, vede la partecipazione dei più noti poeti visivi italiani e stranieri e di altri artisti che nella loro ricerca hanno preso in considerazione la parola quale elemento determinante il loro linguaggio e la loro poetica. Gli organizzatori infatti non hanno inteso promuovere una mostra di sola “poesia visiva”, ma concentrare l’attenzione sul segno grafico della scrittura come segno primigenio, puro ed essenziale, così da far divenire la sola “parola”, il più delle volte senza l’ausilio di altri sostegni figurativi, principale contenuto e forma estetica allo stesso tempo.

Nella mostra Viaggio nella parola. sono presenti cinquanta Artisti contemporanei italiani e ventisette Artisti contemporanei stranieri. Settantasette esponenti della Poesia Visiva, Poesia Concreta, Fluxus, Concettuale. Gli artisti italiani presenti sono:

Paolo Albani, Fernando Andolcetti, Nanni Balestrini, Paolo Barrile, Alessandro Benfenati, Mirella Bentivoglio, Tomaso Binga, Irma Blank, Sergio Borrini, Carlo Canè, Emma Caprini, Ugo Carrega, Luciano Caruso, Bruno Cassaglia, Sergio Cena, Giuseppe Chiari, Cosimo Cimino, Mario Commone, Chiara Diamantini, Marcello Diotallevi, Gio Ferri, Giovanni Fontana, Delio Gennai, Elisabetta Gut, Emilio Isgrò, Ketty La Rocca, Arrigo Lora-Totino, Ruggero Maggi, Mauro Manfredi, Lucia Marcucci, Stelio Maria Martini, Plinio Mesciulam, Eugenio Miccini, Nadia Nava, Anna Oberto, Martino Oberto (OM), Luciano Ori, Giulio Paolini, Luca Maria Patella, Giancarlo Pavanello, Giuseppe Pellegrino, Michele Perfetti, Lamberto Pignotti, Gian Paolo Roffi, Giovanna Sandri, Sarenco, Berty Skuber, Luigi Tola, Rodolfo Vitone, William Xerra.

Gli artisti stranieri presenti sono:
Fernando Aguiar (Portogallo), Eric Andersen (Danimarca), Maryse Aspart (Francia), Julien Blaine (Francia), Dmitry Bulatov (Russia), Antonio Cares (Cile), Henri Chopin (Francia), Philip Corner (USA), Hanne Darboven (Germania), Augusto De Campos (Brasile), Jean Dupuy (Francia), Ken Friedman (USA), John Furnival (Inghilterra), Heinz Gappmayr (Austria), Tanabu Hiroschi (Giappone), Alison Knowles (USA), Jiřì Kolář (R. Ceca), Jackson Mc Low (USA), Henning Mittendorf (Germania), Keiichi Nakamura (Giappone), Clemente Padin (Uruguay), Takako Saito (Giappone), Mary Ellen Solt (USA), Chima Sunada (Giappone), Mark W. Sutherland (Canada), Ben Vautier (Francia), Edgardo Antonio Vigo (Argentina).

Un omaggio all’artista italiano Alighiero Boetti (Torino 1940-Roma 1994), che si è particolarmente contraddistinto per l’uso della parola nella sua complessa ricerca artistica concettuale. catalogo in mostra, con la riproduzione a colori di tutte le opere e apparati e contributi, introduttivi e critici italiano/inglese. Testi di Mirella Bentivoglio, Bruno Corà, Lamberto Pignotti.

inaugurazione sabato 10 gennaio 2009, ore 18

Studio Gennai
via San Bernardo, 6 - Pisa
orario 17 – 19.30 i giorni feriali e su appuntamento
ingresso libero

  Share
IN ARCHIVIO [33]
Cartaria.2
dal 15/3/2014 al 31/3/2014
IN CORSO
Yonel Hidalgo Perez
dal 5/4/2014 al 4/5/2014

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede