MACRO Testaccio - La Pelanda
Roma
piazza Orazio Giustiniani, 4
06 671070400 FAX 06 8554090
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
Into Me, Out of me
dal 21/4/2007 al 30/9/2007
da martedì a domenica 16 - 24 festivi: 16 - 24

Segnalato da

Adicorbetta



approfondimenti

Marina Abramovic
Vito Acconci
Kenneth Anger
Janine Antoni
Matthew Barney
Otmar Bauer
Anna Berndtson
Nayland Blake
John Bock
Liz Bougatsos
Louise Bourgeois
Leigh Bowery
Robert Boyd
Stan Brakhage
Gunter Brus
Chris Burden
Jeff Burton
Paolo Canevari
Patty Chang
Larry Clark
Mat Collishaw
Martin Creed
Henry Darger
Walter De Maria
Wim Delvoye
Nathalie Djurberg
Cheryl Donegan
Marcel Dzama
Nezaket Ekici
Elmgreen and Dragset
Valie Export
Flanagan and Rose
Andrea Fraser
Tom Friedman
Regina Jose Galindo
General Idea
Jean Genet
Gilbert and George
Robert Gober
Nan Goldin
Douglas Gordon
Richard Hamilton
Mona Hatoum
Noritoshi Hirakawa
Thomas Hirschhorn
Damien Hirst
Jenny Holzer
Jonathan Horowitz
Mustafa Hulusi
Carsten Holler
Alfredo Jaar
Elke Krystufek
Bruce LaBruce
Sigalit Landau
Manfred Leve
Monica Majoli
Piero Manzoni
Teresa Margolles
Gordon Matta-Clark
Paul McCarthy
Adam McEwen
Ryan McGinley
Ana Mendieta
John Miller
Frank Moore
James Morrison
Vik Muniz
Otto Muhl
Tracy Nakayama
Bruce Nauman
Trine Lise Nedreaas
Hermann Nitsch
Catherine Opie
Orlan
Tony Oursler
Gina Pane
Mike Parr
Raymond Pettibon
Jack Pierson
LA Raeven
Reynold Reynolds
Pipilotti Rist
Alexis Rockman
Aura Rosenberg
Aida Ruilova
Fumie Sasabuchi
Christoph Schlingensief
Carolee Schneemann
Gregor Schneider
Gundula Schulze El Dowy
Rudolf Schwarzkogler
Andres Serrano
Cindy Sherman
Ann-Sofi Siden
Santiago Sierra
Katharina Sieverding
Lorna Simpson
Kiki Smith
Barbara Smith
Smith/Stewart
Elizabeth and Annie Sprinkle
Tony Tasset
Paul Thek
Rirkrit Tiravanija
van Lamsweerde and Matadin
Kara Walker
Lawrence Weiner
Hannah Wilke
Sue Williams
David Wojnarowicz
Chen Zhen
Andrea Zittel
Knut asdam
Klaus Biesenbach



 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




21/4/2007

Into Me, Out of me

MACRO Testaccio - La Pelanda, Roma

120 artisti tra i piu' importanti del panorama internazionale esplorano la dimensione interna ed esterna del corpo umano. Esso e' indagato attraverso diversi aspetti come l'aggressione e la violenza, i processi metabolici e organici, la sessualita' e la riproduzione. Le opere sono realizzate con differenti media: dalla videoarte alle installazioni, dalle sculture alla pittura, sino alla fotografia. A cura di Klaus Biesenbach. Il progetto e' in collaborazione con il PS1 Contemporary Art Center di New York e Kunst-Werke Institute for Contemporary Art di Berlino.


comunicato stampa

A cura di Klaus Biesenbach

MACRO MUSEO ARTE CONTEMPORANEA ROMA presenta: Into Me, Out of me, progetto realizzato in collaborazione tra MACRO Future (ex MACRO Mattatoio), PS1 Contemporary Art Center di New York e Kunst-Werke Institute for Contemporary Art di Berlino. In mostra: centoventi artisti circa, tra i più importanti del panorama internazionale, esplorano la dimensione interna ed esterna del corpo umano in una collettiva curata da Klaus Biesenbach.

L'inaugurazione di questo grande evento internazionale coincide con due importanti momenti per il Museo romano: l'apertura del secondo Padiglione della sede di Testaccio, che raddoppia lo spazio espositivo facendolo divenire uno dei più ampi e all'avanguardia d'Europa e una nuova denominazione, da MACRO Mattatoio a MACRO Future, per evidenziare sempre più la natura contemporanea, sperimentale e internazionale di questa sede.

Con Into Me, Out of me si avvia un'importante collaborazione fra tre realtà che in questi anni si sono maggiormente distinte per l'attenzione verso le sperimentazioni e le più avanzate ricerche in campo artistico: M ACRO Future, PS1 Contemporary Art Center di New York e Kunst-Werke Institute for Contemporary Art di Berlino. La collaborazione di M ACRO Future con PS1 e Kunst-Werke Institute conferma e consolida l'interesse dell'istituzione romana verso relazioni internazionali altamente qualitative e rende ancor più forte lo scambio tra tre capitali della cultura come Roma, Berlino e New York.

L'esposizione che ha come tema il corpo, come oggetto di studio e di ricerca, esamina la fisicità e la fragilità della condizione umana nella vita e nell'arte contemporanea attraverso diversi aspetti come l'aggressione e la violenza, i processi metabolici e organici, la sessualità e la riproduzione. La mostra offre una vasta documentazione attraverso differenti media: da opere di videoarte a installazioni, da sculture e opere pittoriche sino alla fotografia, attraverso oltre quarant'anni di storia e il lavoro dei più importanti artisti del panorama contemporaneo.

In mostra, tra gli altri: Marina Abramović con una selezione di tre video, dal 1975 al 1980, ricerche tra attrazione e repulsione nei rapporti uomo-donna; Cremaster 3 di Matthew Barney del 2003; Mutaflor e Blutclip di Pipilotti Rist, opere dedicate al corpo e alle sue possibili deformazion i. Gilbert & George con il video Gordon's Makes Us Drunk; le affascinanti immagini fotografiche di Nan Goldin; Andy Warhol e Vik Muniz e le personali interpretazioni di The Last Supper; un'installazione di Felix Gonzalez-Torres che rappresenterà gli Stati Uniti alla prossima Biennale di Venezia; Tony Oursler con Crying Doll (Floral #2) del 2006.

Immagine: Janine Antoni

Inaugurazione 21 aprile 2007. ore 19

Museo d'Arte Contemporanea Roma - MACRO Mattatoio
piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma
Orario: da martedì a domenica 16.00 - 24.00 festivi: 16.00 – 24.00 (lunedì chiuso
biglietti: 1 euro

  Share
IN ARCHIVIO [84]
L'arte Contemporanea per Dynamo Camp
dal 24/7/2014 al 31/7/2014

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede