Villa Manin
Codroipo (UD)
piazza Manin, 10 (frazione Passariano)
0432 821211 FAX 0432 908387
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
Marzona, una collezione d'arte
dal 9/6/2001 al 7/10/2001
WEB
Segnalato da

Roberto Begnini




 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




9/6/2001

Marzona, una collezione d'arte

Villa Manin, Codroipo (UD)

La collezione Marzona, considerata una delle piu' estese raccolte d'arte a livello mondiale, ha documentato non solamente la ricerca artistica di movimenti contemporanei come il Minimalismo, l'Arte Concettuale, la Land Art e l'Arte Povera, ma ha anche saputo raccogliere preziose testimonianze delle avanguardie storiche come il Bauhaus, Il Costruttivismo, Dada e De Stijl, allo scopo dichiarato di ricostruire in maniera quanto piu' esaustiva possibile il complesso mosaico della ricerca artistica contemporanea.


comunicato stampa


Avvicinare il pubblico a importanti momenti dell'arte del ventesimo secolo e renderlo partecipe delle loro idee con un criterio espositivo innovativo. Condividere la passione per l'arte di un collezionista e il suo rapporto con le opere costantemente rinnovato.
Fare interagire l'arte moderna e contemporanea con gli spazi storici costruendo un dialogo esteso tra opere e luoghi. Sono questi alcuni dei temi di "Marzona Villa Manin, Una Collezione d'Arte", una grande mostra che coinvolge Villa Manin di Passariano con più di 200 opere d¹arte moderna e contemporanea provenienti dalla raccolta di Egidio Marzona, il collezionista tedesco di origine friulana che ha promosso per più di trent'anni la ricerca sui movimenti d¹avanguardia del ventesimo secolo e che in Friuli ha avviato il parco d¹arte contemporanea di Villa di Verzegnis con interventi di importanti artisti internazionali dell¹Arte Minimal e Ambientale.

La collezione Marzona, considerata una delle più estese raccolte d¹arte a livello mondiale, ha documentato non solamente la ricerca artistica di movimenti contemporanei come il Minimalismo, l'Arte Concettuale, la Land Art e l'Arte Povera, ma ha anche saputo raccogliere preziose testimonianze delle avanguardie storiche come il Bauhaus, Il Costruttivismo, Dada e De Stijl, allo scopo dichiarato di ricostruire in maniera quanto più esaustiva possibile il complesso mosaico della ricerca artistica contemporanea.
Una collezione, quella di Marzona, che ha avuto importanti riconoscimenti con grandi mostre presso istituzioni di fama internazionale come il Museo Ludwig di Vienna, il P.S.1 di New York e la Galleria Comunale d¹Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Caratteristica della collezione è la parallela documentazione delle opere artistiche e di tutti quegli apparati d'archivio, di documentazione progettuale e fotografica che sottendono alla loro creazione, allo scopo di esplorare il più dettagliatamente possibile il processo artistico.
Questa attenzione alla fase progettuale è in sintonia con la nozione stessa di Arte Concettuale che non distingue tra oggetto e idea ma anzi eleva quest'ultima al rango di lavoro artistico. Marzona ricostruisce così l'ampliarsi di un'idea artistica in più mezzi espressivi paralleli, il suo sviluppo durante la fase progettuale, la sua diffusione in scritti e pubblicazioni.

Tutto ciò sarà visibile nella mostra di Villa Manin dove saranno presenti non solo dipinti, fotografie, installazioni, sculture e video ma anche bozzetti, prototipi, libri di artista, scritti e progetti originali, tutti posti sullo stesso piano delle opere finite a documentarne l'ampiezza di orizzonti, i riverberi, gli influssi. Presenti saranno lavori di grandi protagonisti dell'arte del nostro secolo quali Marcel Duchamp, Kurt Schwitters, Georges Vantongerloo, Laszlo Moholy-Nagy, Oskar Schlemmer, Yves Klein, Piero Manzoni e Andy Warhol, nonché di importanti artisti viventi quali Claes Oldenburg, Sol LeWitt, Dan Graham, Richard Long, Joseph Kosuth, Richard Serra, Daniel Buren, Bruce Nauman, Vito Acconci, Robert Morris, Jenny Holzer, Laurie Anderson, Mario Merz, Giuseppe Penone e Gilberto Zorio.

La mostra, che rilancia Villa Manin di Passariano come sede di appuntamenti espositivi di livello internazionale, è pensata come un dialogo ininterrotto tra l'arte e gli spazi architettonici della dimora dogale.
Per tre mesi, le opere e i documenti della collezione si inseriranno nelle sale e nel giardino interagendo con gli arredi, le sculture e gli affreschi senza soluzione di continuità.
In linea con la nozione allargata dell¹opera artistica che si dilata in molteplici mezzi espressivi, il collezionista disporrà gli artefatti informalmente tra gli oggetti presenti, costruendo molteplici legami tra opere diverse nonché tra storia e contemporaneità.
La mostra e la villa diverranno un unicum, un'installazione interattiva dove le opere, gli artisti e i loro progetti si legheranno concettualmente e fisicamente al luogo, delineando un nuovo orizzonte che si espanderà in molteplici direzioni.
In questo progetto, l'arte contemporanea viene vista non come una presenza estranea che occupa un indifferente contenitore espositivo ma come un potenziale interattivo che instaura molteplici relazioni con il contesto in cui si colloca ed è quindi capace di collegare messaggi provenienti dalla cultura internazionale a una specifica situazione locale. Villa Manin diventerà così una sorta di laboratorio aperto che invita a una "conversazione" ininterrotta tra i visitatori, gli artisti, le opere e il collezionista.

Marzona Villa Manin, Una Collezione d'Arte è promossa dalla Regione Autonoma Friuli - Venezia-Giulia - Assessorato all'Istruzione e Cultura e dalla Provincia di Udine - Assessorato alla Cultura in collaborazione con Villa Manin di Passariano e il Comune di Codroipo.
La mostra è stata inserita tra le iniziative a latere della 49. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia. La cura è di Egidio Marzona mentre l¹organizzazione è affidata alla Neoassociazioneculturale di Udine. Il catalogo della mostra, in edizione trilingue in italiano, inglese e tedesco, è pubblicato dalla prestigiosa Hatje Cantz Verlag di Stoccarda (casa editrice della rassegna d¹arte Documenta) e presenta le immagini dell'inserimento delle opere d¹arte a Passariano nonché dei testi critici che analizzano la collezione Marzona e il progetto di interazione con la villa.

Un ulteriore nucleo di opere della collezione Marzona verrà esposto alla Kunsthalle di Bielefeld, museo tedesco riconosciuto a livello internazionale, a partire da metà giugno. Le due mostre sono collegate attraverso la creazione di due cataloghi distinti ma complementari. Mentre il volume tedesco presenta, tra altre opere, il parco di Villa di Verzegnis, il volume dedicato a Villa Manin propone le immagini delle opere d¹arte a Villa Manin.

Durante il periodo della mostra sono previsti incontri con artisti e critici che proporranno itinerari particolari all'interno dell'esposizione, nonché alcuni eventi teatrali e musicali con artisti internazionali d¹avanguardia.

Inaugurazione sabato 9 giugno ore 18

Orario tutti i giorni 9.00-12.30, 15.00-18.00, chiuso il lunedì

Immagine: Daniel Buren, Dancing with a square

Catalogo Hatje Cantz Verlag

Biglietto d'ingresso Lit. 5.000

Organizzazione generale
Neoassociazioneculturale - Riva Bartolini 18 - 33100 Udine
tel / Fax0432229582

Sponsor Assicurazioni Generali SpA

Ufficio stampa
Roberto Begnini, Via Germanico 168 - 00192 Roma
tel. 063204912 Fax 0632656269

Villa Manin di Passariano - Codroipo (Udine)

  Share
IN ARCHIVIO [77]
Trame di Cinema
dal 8/3/2014 al 22/6/2014
IN CORSO
Man Ray
dal 12/9/2014 al 11/1/2015

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede