Open Studio Gallery
Sansepolcro (AR)
via Piero della Francesca, 35
0575 788511 FAX 0575 788511
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
Doppia personale
dal 8/12/2005 al 25/12/2005
WEB - EMAIL
Segnalato da

Atelier Montuschi




 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




8/12/2005

Doppia personale

Open Studio Gallery, Sansepolcro (AR)

30 opere tra storiche e recenti di Giuseppe Chiari mostrano il percorso di questo artista Fluxus che ha influenzato le giovani generazioni del Post-Concettuale e della musica Post-Fluxus. Lo stile di Giancarlo Montuschi si e' sviluppato a partire da connotazioni pop approdando al linguaggio attuale in cui l'uso dei colori contraddistingue la sua pittura.


comunicato stampa

Mostra personale

Giancarlo Montuschi con questa mostra apre un proprio spazio espositivo “ Open Studio Gallery" a Sansepolcro Citta' di Piero della Francesca, per presentare i suoi lavori in anteprima e mostre dedicate ad Artisti conclamati ed emergenti con i quali e' venuto a contatto in questi 30 anni di attivita' artistica.

Lo spazio si caratterizza per la promozione di Artisti storici dall'alto valore culturale abbinata alla divulgazione dei nuovi linguaggi di Artisti emergenti al di fuori di ottiche puramente commerciali ma dal valore artistico ancora a pochi conosciuto e poco valorizzato, tutto questo avvalendosi di una rete di consulenze impegnate in una seria e competente ricerca sul contemporaneo.

Giuseppe Chiari nasce a Firenze nel 1926.

Dal 1962 entra a far parte (unico italiano della prima ora) del gruppo internazionale e interdisciplinare Fluxus, nato appunto nel 1962 negli USA per volonta' di George Maciunas, movimento creativo che presagi' molti dei passaggi che l'avanguardia avrebbe compiuto nei successivi 40 anni. A Fluxus hanno appartenuto i piu' grandi artisti contemporanei come: Nam June Paik, Dick Higgins, John Cage, Yoko Ono, La Monte Young, Joseph Beuys, Sylvano Bussotti, Charlotte Moormann, Ben Vautier, Daniel Spoerri, Robert Watts, Herman Nisch.In Fluxus il senso del gioco, del paradosso e dell'assurdo si fondono con elementi extra artistici utilizzando tutte le discipline artistiche.

La Galleria presenta di Chiari 30 opere tra storiche e recenti, facendo conoscere il percorso di questo artista Fluxus che tanto ha influenzato le giovani generazioni del Post-Concettuale, della musica Post-Fluxus e dei linguaggi dissipativi attualmente molto presenti nel contesto dell'arte in Italia e in Europa.

Giancarlo Montuschi nasce a Faenza nel 1952.

Il linguaggio pittorico di Montuschi si e' sviluppato, partendo dal suo lavoro di connotazione pop degli anni ’70 per continuare poi negli anni ’80 con una ricerca su temi primordiali e alchemici, approdando poi negli anni ’90 a quel linguaggio attuale dal sapiente uso di colori che contraddistingue oggi la sua pittura.

Nel 1989 partecipa al Premio Suzzara, a cura di R. Barilli, R. De Grada, F. Caroli, poi alla Biennale della Ceramica di Faenza.Nel 1995 espone alla Galleria Comunale D'Arte Contemporanea di Arezzo in una collettiva che raccoglie le presenze emergenti sul territorio a cura di Michele Loffredo ed Enrico Crispolti. Dal 1997 frequenta la scena artistica parigina le sue opere vengono esposte a Saint-Germain dalla Galleria G.N.G. Dell'1998 la sua partecipazione a Colori su Fonopoli organizzato dalla Galleria Navona 42 di Roma in collaborazione con il progetto omonimo del cantante Renato Zero.Sempre in questo anno i suoi libri d'Artista vengono esposti nella mostra itinerante in sede internazionale ''Original Book''organizzata da Ilia Pellegrinelli. In questo anno e' stato presente nella mostra organizzata dalla galleria La Loggia di Sansepolcro“ da De Chirico a Ferroni Il Novecento fra epoche, ipotesi e provocazioni" allestita nelle sale della galleria e nel Museo Civico catalogo a cura di Giovanni faccenda e Vittorio Sgarbi.In questi ultimi mesi viene invitato alla Biennale di Venezia (12 Giugno - 6 Novembre 2005) attraverso l’Ambasciata del Costa Rica e il Museo di Arte Contemporanea in America (con sede a san Jose' in Costa Rica) nel Padiglione dell’Istituto Italo-Latino Americano, per presentare un catalogo monografico a cura del Museo di Arte Contemporanea in America, catalogo con la presentazione di Giuliano Serafini che gli riconosce un lavoro dal valore Internazionale.

Chiari e Montuschi non sono nuovi a questo evento, gia' avvenuto nel Chianti a cura della galleria Armanda Gori Arte di Prato, che li accoppia attraverso l'attenzione alla musica che li caratterizza.

Open Studio Gallery
via Piero della Francesca, 35 - Sansepolcro (AR)

  Share
IN ARCHIVIO [5]
Cesare Reggiani
dal 15/9/2007 al 28/10/2007

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede