Arsenale
Venezia
Campo Arsenale
041 5218846 FAX 041 2411407
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
L'Arte non e' cosa nostra
dal 1/6/2011 al 27/11/2011
10-18, chiuso il lun (escluso lun 6 giugno, 15 agosto, 31 ottobre e lun 21 novembre)
041 5218711 FAX 041 5218704
WEB - EMAIL
Segnalato da

La Biennale di Venezia



approfondimenti

Carla Accardi
Rosetta Acerbi Petrassi
Valerio Adami
Lois Anvidalfarei
Gloria Argeles
Agostino Arrivabene
Adriana Asti
Patrizia Atti
Enrico Bafico
Vincenzo Balena
Olivo Barbieri
Giuseppe Bartolini
Paolo Bazzocchi
Vanessa Beecroft
Renato Begnoni
Giuseppe Bergomi
Pino Bertelli
Bertozzi e Casoni
Jasmine Bertusi
Giuseppe Biagi
Olimpia Biasi
Alberto Biasi
Antonio Biasucci
Paolo Bielli
Luigi Boille
Agostino Bonalumi
Andrea Bonaventura
Pietro Boragina
Maurizio Bottoni
Paolo Bozzato
Ferdinando Brachetti Peretti
Aurelio Bulzatti
Alessandro Busci
Lucianella Cafagna
Luca Campigotto
Clarissa Campironi
Ciriaco Campus
Lorenzo Capellini
Capitano Giuseppe
Cappello Giovanni
Felipe Cardena
Eugenio Carmi
Bruno Cattani
Roberta Cavallari
Giorgio Celiberti
Sandro Chia
Pino Chimenti
Marco Colazzo
Gianluigi Colin
Davide Coltro
Paolo Consorti
Leonardo Cremonini
Luca Crocicchi
Enzo Cucchi
Grazia Cucco
Vanni Cuoghi
Salvatore Cuschera
Angelo Davoli
Ettore De Conciliis
Francesco De Grandi
Antonio De Luca
Danilo De Marco
Degli Esposti
Enrico Della Torre
Marco Delogu
Fulvio Di Piazza
Stefano Di Stasio
Filippo Dobrilla
Marco Dolcetta
Maria Dompe'
Mario Dondero
Mario Donizetti
Giuseppe Ducrot
Isabella Ducrot
Pablo Echaurren
Theo Eshetu
Lello Esposito
Marilu' Eustachio
Fabrizio 'Bicio' Fabbri
Mario Fallani
Stefano Faravelli
Monica Ferrando
Roberto Ferri
Lino Giorgia Fiorio
Lino Fiorito
Giosetta Fioroni
Lorenzo Fonda
Silvio Formichetti
Mario Francesconi
Luigi Frappi
Lino Frongia
Fernando Gabellotto
Alessandro Gallo
Paola Gandolfi
Salvatore Garau
Carlo Gavazzeni
Pietro Geranzani
Isabella Gherardi
Marina Giannobi
Paolo Giorgi
Alessandra Giovannoni
Gaetano Giuffre'
Giuliano Giugni
Paolo Grassino
Ettore Greco
Graziano Gregori
Ezio Gribaudo
Carin Grudda
Carlo Guarienti
Paolo Gubinelli
Piero Guccione
Franco Guerzoni
Guido Guidi
Paolo Icaro
Roberto Innocenti
Giovanni Iudice
Mimmo Jodice
Maya Kokocinski
Jannis Kounellis
Silvio Lacasella
Massimo Lagrotta
Silvia Lelli Masotti
Francesca Leone
Massimo Listri
Marcello Lo Giudice
Enrico Lombardi
Trento Longaretti
Nino Longobardi
Carlo Lorenzetti
Roberto Maini
Riccardo Mannelli
Margherita Manzelli
Federica Marangoni
Teresa Maresca
Marcello Mariani
Carlo Maria Mariani
Massimo Mariano
Gino Marotta
Antonio Marras
Andrea Martinelli
Filippo Martinez
Florencia Martinez
Raffaele Martini Pandozy
Luciana Matalon
Franco Matticchio
Patrizia Medail
Giuseppe Modica
Veronica Montanino
Elisa Montessori
Stefano Mosena
Orlando Mostyn Owen
Arrigo Musti
Bruno Muzzolini
Dario Neira
Antonio Nocera
Luigi Ontani
Fabrizia Paglia
Mimmo Paladino
Alessandro Papetti
Antonio Paradiso
Gianfranco Pardi
Paolo Parisi
Claudio Parmiggiani
Luca Maria Patella
Antonio Pedretti
Max Pellegrini
Simone Pellegrini
Tullio Pericoli
Achille Perilli
Gaetano Pesce
Marco Petrus
Marcello Pietrantoni
Ercole Pignatelli
Michelangelo Pistoletto
Donata Pizzi
Pizzi Cannella
Franco Politano
Giuseppe Puglisi
Lorenzo Quinn
Carol Rama
Catone Ramello
Tobia Rava'
Eros Renzetti
Loris Ricci Nelson
Enrico Robusti
Fausto Roma
Paola Romano
Claudio Rosi
Gino Sabatini Odoardi
Roberto Salbitani
Nicola Samori'
Franco Sarnari
Ruggero Savinio
Salvatore Scafiti
Daniela Severi
Federico Severino
Bernardo Siciliano
Giovanni Soccol
Giorgio Somalvico
Pietro Spica
Antonio Stagnoli
Tino Stefanoni
Alberto Sughi
Giampaolo Talani
Luca Tamagnini
Giovanni Tamburelli
Dora Tass
Gianluigi Toccafondo
Oliviero Toscani
Lucio Trizzino
Paolo Troilo
Duccio Trombadori
Wainer Vaccari
Paolo Vallorz
Carlo Valsecchi
Giuliano Vangi
Giuseppe Veneziano
Luciano Ventrone
Paolo Ventura
Piero Vignozzi
Giancarlo Vitali
Velasco Vitali
Massimo Vitali
Luca Vitone
Anna Vivante
Elio Waschimps
Marco Zanta
Vittorio Sgarbi



 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




1/6/2011

L'Arte non e' cosa nostra

Arsenale, Venezia

Il Padiglione Italia della 54' Biennale di Venezia. In mostra le opere di oltre 200 artisti indicati da scrittori, poeti, registi e uomini di pensiero chiamati dal curatore, Vittorio Sgarbi, a far parte di un comitato scientifico presieduto da Emmanuele F.M. Emanuele. Il progetto, anche in considerazione delle celebrazioni per il 150' dell'Unita' d'Italia, si estende a tutte le Regioni e a tutti gli Istituti di Cultura Italiani all'estero e intende documentare lo stato dell'arte italiana contemporanea, anche con la presenza delle venti Accademie di Belle Arti che hanno selezionato i loro migliori allievi.


comunicato stampa

La partecipazione italiana alla 54. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali attraverso la Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee, d’intesa con la Biennale di Venezia, presieduta da Paolo Baratta.

Quest’anno la partecipazione ha tutti i caratteri dell’eccezionalità.

Il curatore del Padiglione Italia, Vittorio Sgarbi, incaricato dal Ministero, ha elaborato un progetto concepito con un criterio originale: gli oltre 200 artisti in esposizione sono stati indicati da scrittori, poeti, registi, uomini di pensiero chiamati a far parte di un Comitato tecnico scientifico, presieduto da Emmanuele F.M. Emanuele. Gli Intellettuali, individuati tra le personalità di riconosciuto prestigio internazionale, volutamente non-critici d’arte, hanno espresso la loro preferenza motivandone la scelta, con risultati sorprendenti.

Il progetto curatoriale riserva inoltre un ruolo importante al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, prevedendo numerose e importanti iniziative speciali tra cui le esposizioni promosse nelle regioni italiane in collaborazione con le amministrazioni regionali, e le attività programmate negli Istituti Italiani di Cultura promosse dal Ministero degli Affari Esteri.

Il progetto del Padiglione Italia si completa con la presenza delle venti Accademie di Belle Arti d’Italia che hanno selezionato i loro promettenti allievi, in collaborazione con la Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica del Ministero dell’Istruzione.

La conferenza stampa di presentazione si è svolta giovedì 5 maggio 2011 alle ore 11.30, Sala dello Stenditoio, Roma.
Sono intervenuti:
Antonia Pasqua Recchia, Direttore Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte contemporanee, Vittorio Sgarbi, Curatore del Padiglione Italia

Il progetto del Padiglione Italia alla 54. Esposizione Internazionale d'Arte
La Mostra degli artisti italiani nel Padiglione Italia del 2011 è un avvenimento senza precedenti dal momento che il curatore, Vittorio Sgarbi, in ragione della sua poliedrica personalità, ha voluto conferirgli una dimensione del tutto inconsueta.

Il progetto, anche in considerazione delle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, estendendosi a tutte le Regioni e a tutti gli Istituti di Cultura Italiani all’estero, intende documentare lo stato dell’arte italiana contemporanea.

La ricognizione vasta quanto rigorosa degli artisti italiani viventi e operanti negli ultimi dieci anni consente di conoscere la produzione artistica contemporanea secondo un criterio rivoluzionario.

Vittorio Sgarbi non ha realizzato la “sua” mostra con i “suoi” artisti, come di solito avviene, ma ha ideato e coordinato un immenso lavoro di ricerca, sugli artisti contemporanei, offrendo la più ampia possibilità di vedere, sapere e conoscere.

La scelta è coraggiosa, inusuale e titanica, ma è anche la più utile per avere una visione della produzione artistica, non forzatamente ed unicamente filtrata dal gusto personale del critico o del curatore. Numerosi sono stati i segnalatori allertati.

Padiglione Italia – Arsenale di Venezia – L’Arte non è cosa nostra
Per la sede espositiva tradizionale del Padiglione Italia, ampliato in occasione del 150° dell’Unità d’Italia, sono state selezionate 200 grandi personalità di riconosciuto prestigio internazionale a cui è stato chiesto di indicare un artista che abbia avuto una rilevanza nel primo decennio di questo millennio, dal 2001 al 2011. All’Arsenale saranno esposti 200 artisti frutto di 200 modi diversi di concepire l’arte. Una rappresentazione caleidoscopica che non si limita alle scelte dei critici e non segue le tendenze delle gallerie, ma alimenta lo straordinario connubio tra arte, letteratura, filosofia.
Il Comitato degli Intellettuali è presieduto dal Prof. Emmanuele F.M. Emanuele, personalità di spicco nel panorama culturale italiano.
L’obiettivo è – come ha dichiarato il Prof. Vittorio Sgarbi – “…il risarcimento del rapporto fra letteratura, pensiero, intelligenza del mondo e arte, chiedendo, non a critici d’arte, neppure a me stesso, quali siano gli artisti di maggiore interesse tra il 2001 e il 2011, ma a scrittori e pensatori, il cui credito è riconosciuto per qualunque riflessione essi facciano sul nostro tempo’.
All’interno dell’Arsenale verrà esposto anche il Museo della Mafia, portato da Salemi a Venezia, che offre il leit-motif dell’esposizione: “L’Arte non è cosa nostra”.
Il progetto di allestimento dell’Arsenale è stato affidato all’architetto Benedetta Miralles Tagliabue, già vincitrice dello scorso Expo di Shangai per il Padiglione spagnolo.

Celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia: mostre promosse dal Padiglione Italia alla Biennale Arte 2011, in collaborazione con le Regioni italiane
Una commissione di studio ha raccolto e valutato il lavoro di migliaia di artisti, al fine di individuare quelli più rappresentativi, oltre 1000, tra scultori, fotografi, ceramisti e video artisti per ogni Regione.
Le opere degli artisti scelti saranno esposte nelle Città più importanti e prestigiose del nostro Paese consentendo una visuale globale che porterà ad indagare a fondo la creatività italiana nel territorio.
Il progetto è finalizzato a tracciare una mappatura, mai realizzata prima, della storia dell’arte contemporanea in tutte le sue declinazioni. Un catalogo di 1500 pagine raccoglierà il lavoro di tutti questi artisti.

Gli artisti italiani all’estero: esposizioni in tutti gli 89 Istituti di Cultura Italiani all’estero - Celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, in collaborazione con il Ministero degli Affari esteri
Al fine di dare una visione di più ampio respiro dello spirito creativo il Padiglione Italia si estenderà anche fuori Italia. Gli ottantanove Istituti italiani di Cultura esporranno, nelle rispettive sedi, le opere degli artisti italiani più importanti operanti all’Estero. Un collegamento diretto dall’Estero con Venezia, attraverso schermi televisivi, consentirà agli artisti la loro presenza virtuale all’interno del Padiglione Italia.
Il progetto è coordinato da Francesca Valente.

Le Accademie di Belle Arti d’Italia, in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione
L’indagine del progetto del Padiglione Italia si completa con la presenza delle venti Accademie di Belle Arti d’Italia che hanno selezionato i loro promettenti allievi. Con la Direzione Generale per l’Alta Formazione Artistica del Ministero dell’Istruzione, sono stati scelti 200 giovani artisti, frequentanti una delle Accademie italiane negli ultimi 10 anni, che si accosteranno al Padiglione Italia, per tutta la durata della Biennale, nelle suggestive Tese di San Cristoforo, di fronte all’Arsenale.

Luoghi e iniziative eccellenti collegati al Padiglione Italia
Il curatore, nell’ambito delle iniziative promosse dal Padiglione Italia, intende dare visibilità ad iniziative, mostre, musei, fondazioni o semplicemente luoghi fisici che ritiene abbiano un’eccellenza e che valgano la pena di essere visitati. Tutte le iniziative promosse sono state create o realizzate negli ultimi 10 anni; verranno collegate tra loro da una segnaletica di riconoscimento e da una sorta di guida turistica dei luoghi meno noti.

Artisti presenti:

Carla Accardi, Rosetta Acerbi Petrassi, Valerio Adami, Lois Anvidalfarei, Gloria Argeles, Agostino Arrivabene, Adriana Asti, Patrizia Atti, Enrico Bafico, Vincenzo Balena, Olivo Barbieri, Giuseppe Bartolini, Paolo Bazzocchi, Vanessa Beecroft, Renato Begnoni, Giuseppe Bergomi, Pino Bertelli, Bertozzi e Casoni, Jasmine Bertusi, Giuseppe Biagi, Olimpia Biasi, Alberto Biasi, Antonio Biasucci, Paolo Bielli, Luigi Boille, Agostino Bonalumi, Andrea Bonaventura, Pietro Boragina, Maurizio Bottoni, Paolo Bozzato, Ferdinando Brachetti Peretti, Aurelio Bulzatti , Alessandro Busci, Lucianella Cafagna, Luca Campigotto, Clarissa Campironi, Ciriaco Campus, Lorenzo Capellini, Capitano Giuseppe, Cappello Giovanni, Felipe Cardena, Eugenio Carmi, Bruno Cattani, Roberta Cavallari, Giorgio Celiberti, Sandro Chia, Pino Chimenti, Marco Colazzo, Gianluigi Colin, Davide Coltro, Paolo Consorti, Leonardo Cremonini, Luca Crocicchi, Enzo Cucchi , Grazia Cucco, Vanni Cuoghi, Salvatore Cuschera, Angelo Davoli, Ettore De Conciliis, Francesco De Grandi, Antonio De Luca, Danilo De Marco, Degli Esposti, Enrico Della Torre, Marco Delogu, Fulvio Di Piazza, Stefano Di Stasio, Filippo Dobrilla, Marco Dolcetta, Maria Dompe', Mario Dondero, Mario Donizetti, Giuseppe Ducrot
Isabella Ducrot, Pablo Echaurren, Theo Eshetu, Lello Esposito, Marilu' Eustachio, Fabrizio 'Bicio' Fabbri, Mario Fallani
Stefano Faravelli, Monica Ferrando, Roberto Ferri, Lino Giorgia Fiorio, Lino Fiorito, Giosetta Fioroni, Lorenzo Fonda, Silvio Formichetti, Mario Francesconi , Luigi Frappi, Lino Frongia, Fernando Gabellotto, Alessandro Gallo, Paola Gandolfi, Salvatore Garau, Carlo Gavazzeni, Pietro Geranzani, Isabella Gherardi, Marina Giannobi, Paolo Giorgi, Alessandra Giovannoni, Gaetano Giuffre', Giuliano Giugni, Paolo Grassino, Ettore Greco, Graziano Gregori, Ezio Gribaudo, Carin Grudda, Carlo Guarienti, Paolo Gubinelli, Piero Guccione, Franco Guerzoni, Guido Guidi, Paolo Icaro, Roberto Innocenti, Giovanni Iudice, Mimmo Jodice, Maya Kokocinski, Jannis Kounellis, Silvio Lacasella, Massimo Lagrotta, Silvia Lelli Masotti, Francesca Leone, Massimo Listri, Marcello Lo Giudice, Enrico Lombardi, Trento Longaretti, Nino Longobardi, Carlo Lorenzetti, Roberto Maini, Riccardo Mannelli, Margherita Manzelli, Federica Marangoni, Teresa Maresca, Marcello Mariani, Carlo Maria Mariani, Massimo Mariano, Gino Marotta, Antonio Marras, Andrea Martinelli, Filippo Martinez, Florencia Martinez, Raffaele Martini Pandozy, Luciana Matalon, Franco Matticchio, Patrizia Medail, Giuseppe Modica, Veronica Montanino, Elisa Montessori, Stefano Mosena, Orlando Mostyn Owen, Arrigo Musti, Bruno Muzzolini, Dario Neira, Antonio Nocera, Luigi Ontani, Fabrizia Paglia, Mimmo Paladino, Alessandro Papetti, Antonio Paradiso, Gianfranco Pardi, Paolo Parisi, Claudio Parmiggiani, Luca Maria Patella, Antonio Pedretti, Max Pellegrini, Simone Pellegrini, Tullio Pericoli, Achille Perilli, Gaetano Pesce, Marco Petrus, Marcello Pietrantoni, Ercole Pignatelli, Michelangelo Pistoletto, Donata Pizzi, Pizzi Cannella, Franco Politano, Giuseppe Puglisi, Lorenzo Quinn, Carol Rama, Catone Ramello, Tobia Rava', Eros Renzetti, Loris Ricci Nelson, Enrico Robusti, Fausto Roma, Paola Romano, Claudio Rosi, Gino Sabatini Odoardi, Roberto Salbitani, Nicola Samori', Franco Sarnari, Ruggero Savinio, Salvatore Scafiti, Daniela Severi, Federico Severino, Bernardo Siciliano, Giovanni Soccol, Giorgio Somalvico, Pietro Spica, Antonio Stagnoli, Tino Stefanoni, Alberto Sughi, Giampaolo Talani, Luca Tamagnini, Giovanni Tamburelli, Dora Tass, Gianluigi Toccafondo, Oliviero Toscani, Lucio Trizzino, Paolo Troilo, Duccio Trombadori, Wainer Vaccari, Paolo Vallorz, Carlo Valsecchi, Giuliano Vangi, Giuseppe Veneziano, Luciano Ventrone, Paolo Ventura, Piero Vignozzi, Giancarlo Vitali, Velasco Vitali, Massimo Vitali, Luca Vitone, Anna Vivante, Elio Waschimps, Marco Zanta.

Vernice: 1-2-3 giugno 2011
Cerimonia di premiazione: 4 giugno 2011
Apertura al pubblico: 4 giugno

Arsenale
Campo Arsenale - Venezia

Sedi, date e orari di apertura
Venezia, Giardini e Arsenale, 4 giugno > 27 novembre 2011
Orario: 10.00 - 18.00
Chiuso il lunedì (escluso lunedì 6 giugno, 15 agosto, 31 ottobre e lunedì 21 novembre 2011)

Biglietterie
Arsenale, Giardini e Ponte dei Pensieri

Modalità di visita
Il biglietto è valido per un solo ingresso in ciascuna sede espositiva (Giardini e Arsenale)

Biglietti d’ingresso
Intero € 20
Ridotto € 16 (over 65, militari, residenti Comune di Venezia, CTS, ITIC, Coop, IKEA, Coin card, Touring Club, FAI, Venice Card Junior, Venice Card Adult, Rolling Venice Card, Carta Giovani,Cinema Più, Romaeuropa card su presentazione del biglietto del 55. Festival Internazionale di Musica Contemporanea e del biglietto del 41. Festival Internazionale del Teatro)
Studenti / Under 26 € 12 (con tessera o libretto universitario e con carta d’identità)
Family formula € 40 (2 adulti + 2 under 14)
Gruppo adulti € 13 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria)
Gruppo studenti scuole secondarie € 8 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria)
Gruppo studenti università € 10 (min. 10 persone, prenotazione obbligatoria)
Gruppo studenti università convenzionate € 20 (min. 50 persone, prenotazione obbligatoria,
il biglietto/accredito dà diritto a visitare entrambe le sedi espositive per 3 giorni consecutivi)
Permanent pass € 70
Permanent pass studenti Under 26 € 45 (con carta d’identità)
Ingresso gratuito: fino a 6 anni (inclusi), accompagnatori di invalidi, studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado che usufruiscono dei servizi educational

EDUCATIONAL
Visite guidate, attività di laboratorio pratico e teorico, itinerari tematici, percorsi di approfondimento, atelier creativi.
Disponibili in italiano e nelle principali lingue straniere.
Prenotazione obbligatoria, durata media 1h 45’, 2h.
Servizio a pagamento, biglietto d’ingresso non incluso

Adulti
In italiano: 1 sede € 80 – 2 sedi € 140
In lingua straniera: 1 sede € 90 – 2 sedi € 150
Università
1 sede € 70 – 2 sedi € 120
Scuole Secondarie di II grado
1 sede € 65 – 2 sedi € 110
Scuole Secondarie di I grado e Primarie
1 sede € 55
Scuole dell’Infanzia
1 sede € 40
Atelier creativi per le famiglie
Attività di laboratorio, costo a bambino 1 sede € 4
Visite guidate senza prenotazione
Partenze fisse: tour guidati per visitatori non organizzati in gruppo in italiano e in lingua straniera 1 sede € 7 – 2 sedi € 10
Le attività si svolgono in giornate ed orari prestabiliti.
La prenotazione non è obbligatoria.
Speciale E-state in Biennale
(speciale pacchetto che comprende biglietto d’ingresso + attività educational)
Formula 2 giornate:
€ 10 a partecipante
Formula 3 giornate:
€ 14 euro a partecipante

  Share
IN ARCHIVIO [37]
Arsenale Aperto alla Citta'
dal 25/4/2014 al 27/4/2014

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede