Casa dell'Architettura - Acquario Romano
Roma
piazza Manfredo Fanti, 47
06 97604598 FAX 06 97604561
WEB - EMAIL - LINEA DIRETTA
Giuseppe Chiari - Piero Mottola
dal 18/1/2010 al 18/1/2010
ore 19

Segnalato da

RAM radioartemobile




 
Invia
 ::  playlist  ::  calendario eventi




18/1/2010

Giuseppe Chiari - Piero Mottola

Casa dell'Architettura - Acquario Romano, Roma

Flussi. Il rumore della vita nel silenzio dell'arte. Il concerto si apre con l'improvvisazione live per 'campionatore emozionale E.10' di Piero Mottola, seguono le esecuzioni delle Performance free di Giuseppe Chiari provenienti da 'Musica senza contrappunto' del 1967 e 'Tre pezzi a Giovanna Sandri' del 2003, a cui fa da sfondo un estratto dal video della conferenza/azione 'Confessione frammento' del 1997, per concludere con 'Andamenti differenti' del 2009 di Piero Mottola, una passeggiata emozionale per voce e tre strumenti.


comunicato stampa

a cura di Patrizia Ferri

Un progetto che porta alla luce un sodalizio particolare, di mente e di cuore, umano e artistico profondo, da annoverarsi tra quegli incontri emblematici che costellano l’arte non solo come Storia di teorie e di opere, ma trama di storie tra persone e relazioni, intercorso tra due artisti sui generis per i quali - oltre le debite differenze di stile, concettualità e intrinseche specificità, pesi e misure - le affinità si stabiliscono in una scala di sinergie culturali e di riflessioni, nell’ambito di una ricerca sonora e acustica di attraversamento e sconfinamento degli ambiti disciplinari.

Per Giuseppe Chiari e Piero Mottola il suono è una materia imponderabile che crea spazi aleatori e fluttuanti, strutturati e destrutturati in una processualità estetica intesa in quanto stimolo e interazione emotiva, psichica e fisica con il pubblico che diventa attore dell’evento in un approccio totale e relazionale, fluttuando anch’esso tra ascolto empatico del rumore della vita e sublimazione catartica nel silenzio assordante del vuoto, come cassa di risonanza per amplificare la percezione dell’essere. Rumore e silenzio, concepiti come una sorta di affascinante e cangiante ready made, in uno scambio vitale e necessario sull’onda della sinergia con le filosofie orientali e le teorie scientifiche, -ordine, caso ed entropia- che vogliono un mondo come processo interconnesso in continua, inarrestabile trasformazione: un approccio centrale che da John Cage, che aleggia silenziosamente sull’evento, si propaga a Chiari padre del Fluxus made in Italy che in qualche modo lo consegna a Mottola per un’ elaborazione in termini personali.

“Flussi” in linea con la connotazione molteplice alle origini, indica la vitalità di un’esperienza che anche fuori la sua cornice storica di riferimento mantiene intatta la sua vitalità nell’indicare e favorire sviluppi sul piano di una logica dell’improvvisazione performativa radicale che si adegua ad una struttura emozionale enigmatica imprevedibile.
L’evento è una prova generale di orchestrazione declinato in termini di partecipazione attiva che confermi quanto la capacità di ascolto della realtà in senso ampio comporti lo scarto potenziale che fa affiorare la coscienza del senso profondo e silenzioso del tutto, dove lo spazio è luogo antropologico del divenire dell’esistenza. E allora se è così come diceva Chiari Fluxus tutta la vita ! per un’arte che irrompa nella vita come un fulmine a ciel sereno!, sottolinea Mottola.

Il concerto si apre con l’improvvisazione live per “campionatore emozionale E.10” di Piero Mottola, seguono le esecuzioni delle Performance free di Giuseppe Chiari provenienti da “Musica senza contrappunto” del 1967 e “Tre pezzi a Giovanna Sandri” del 2003, interpretate da Luca Miti, a cui fa da sfondo un estratto dal video della conferenza/azione “Confessione frammento” del 1997, per concludere con “Andamenti differenti” del 2009 di Piero Mottola, una passeggiata emozionale per voce e tre strumenti. Patrizia Ferri

PROGRAMMA DEL CONCERTO

Piero Mottola
Improvvisazione emozionale 3, 2010
esecuzione live di Piero Mottola per campionatore emozionale E.10

Giuseppe Chiari
Fare qualcosa con il proprio corpo e il muro, 1967
La mano mangia il foglio, 1967
per performer

Giuseppe Chiari
Confessione frammento, 1997
documento video inedito

Giuseppe Chiari
Fuori, 1965
Tre pezzi a Giovanna Sandri, 2003
per performer

Piero Mottola
Andamenti differenti, 2009
passeggiata emozionale per voce e tre strumenti

soprano, Keiko Morikawa
performer, Luca Miti
sax soprano, Massimiliano Fuschetto
violoncello, Silvano Fusco
contrabbasso, Massimo Ceccarelli

L’evento sarà trasmesso dalla web radio RAM LIVE
http://live.radioartemobile.it/ il giorno 25 alle ore 16 e alle ore 23.

Lunedì 18 gennaio, ore 19

Acquario Romano Casa dell’Architettura
Piazza Manfredo Fanti 47, Roma

  Share
IN ARCHIVIO [98]
Chaplin compositore
dal 20/10/2014 al 24/10/2014

Attiva la tua LINEA DIRETTA con questa sede